Le bestie di Bedlam

Prima i racconti ammutinati, poi il romanzo e poi le diramazioni sonore, visive e letterarie. Manituana, del collettivo di scrittori Wu Ming, non è solo il primo capitolo di una trilogia annunciata, ma anche “parte di un progetto transmediale di costruzione di mondo, una narrazione che prosegue su diversi media e con diversi linguaggi”*-.
Prima dell’uscita del romanzo gli autori hanno pubblicato online alcune storie, non comparse poi nella stesura finale, storie laterali, per avvicinare il lettore all’atmosfera che si sarebbe respirata più tardi con il romanzo vero e proprio.
Dopo l’uscita del romanzo, nel marzo del 2007, la comunità dei lettori è stata invitata a partecipare all’ampliamento della narrazione fornendo contributi di diversi tipi, dai racconti, ai fumetti per arrivare fino a vere e proprie colonne sonore del libro.
Il racconto che segue, Le bestie di Bedlam, è stato scritto in quest’ottica e gentilmente pubblicato nell’apposita sezione del sito manituana.com
La narrazione parallela si colloca all’interno della seconda parte del libro, nella Londra del 1776.
Non è fondamentale aver letto Manituana per comprendere il racconto, ma vi consiglio sinceramente la lettura di questo romanzo come il resto della produzione letteraria di Wu Ming.

* da wumingfoundation.com

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: