Like a rolling stone

Robert Petway, un bluesman del delta del Mississippi, incise nel 1941 Catfish blues. Qualche anno dopo, nel 1948, Muddy Waters riprese quella canzone e la intitolò Rollin’ stone. Nel 1962 Brian Jones, ispirato dal pezzo di Muddy Waters, diede il nome alla band dove suonava, chiamandola The rolling stones. Nel 1965 la cinepresa di D.A. Pennebaker riprese Bob Dylan in una camera d’albergo che intonava una canzone di Hank Williams dal titolo Lost highway. Il primo verso recita “I am a rolling stone, i am alone and lost, for a life of sin i’ve paid the cost”. “Sono una pietra che rotola, sono solo e perso, ho pagato il prezzo per una vita di peccato”. Poco dopo, nello stesso anno, Bob Dylan inciderà una canzone che parla di una tale Miss Lonely caduta in disgrazia e la intitolerà Like a rolling stone. Nel 1967 Jann Wenner, visto tutto questo, decise che il nome adatto per la sua rivista era Rolling Stone. Nel 2004 la stessa rivista americana stilò la classifica delle 500 migliori canzoni di ogni tempo, coinvolgendo 172 fra musicisti, critici e personaggi del mondo discografico. Like a rolling stone si piazzò al primo posto.

Like a rolling stone

Ascolta l’attore Andrea Salvo interpretare due brani tratti dal racconto Like a rolling stone (mp3 durata 07:26)

Clicca sulla copertina di Rockshort
per scaricare gratis l’ebook

Rockshort cover

Clicca la copertina

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: